Vai al contenuto

Dieta Mima Digiuno: schema e cosa mangiare

Dieta Mima Digiuno: schema e cosa mangiare

La dieta mima digiuno, anche conosciuta come Fasting-Mimicking Diet (FMD), è un regime alimentare sviluppato dal dottor Valter Longo, professore di gerontologia e biologia cellulare presso l’Università della California del Sud. Questa dieta è progettata per imitare i benefici del digiuno senza eliminare completamente il cibo.

In cosa consiste

La dieta mima digiuno prevede l’assunzione di una quantità ridotta di calorie, proteine e carboidrati per un periodo di 5 giorni consecutivi, mentre si forniscono quantità maggiori di grassi sani e alimenti vegetali. Questa riduzione calorica e nutrizionale viene chiamata “mima” digiuno perché il corpo viene indotto a entrare in uno stato simile a quello del digiuno senza dover astenersi completamente dal cibo.

Secondo alcune ricerche preliminari, la dieta mima digiuno può avere benefici per la salute, inclusa la perdita di peso, miglioramenti nella sensibilità insulinica, riduzione dei fattori di rischio per malattie cardiovascolari e un possibile effetto protettivo sulle cellule sane durante la chemioterapia. Tuttavia, è importante notare che la dieta mima digiuno è ancora un’area di studio e ricerca attiva, e i suoi effetti a lungo termine sulla salute umana non sono ancora completamente compresi.

Prima di intraprendere qualsiasi tipo di dieta, compresa la dieta mima digiuno, è sempre consigliabile consultarsi con un professionista medico o un nutrizionista per determinare se è adatta alle proprie esigenze e condizioni di salute.

alimenti per affrontare una dieta mima digiuno
La dieta mima digiuno prevede 5 giorni di alimentazione strettamente controllata

Lo schema della dieta mima digiuno

Lo schema per la dieta mima digiuno prevede un ciclo di 5 giorni in cui si segue una dieta specifica, seguito da un periodo di alimentazione normale per il resto del mese. Questo ciclo può essere ripetuto più volte per ottenere i benefici desiderati.

Ecco lo schema tipico della dieta mima-digiuno per un ciclo mensile:

Giorni 1-5 (Fase di mima-digiuno): Durante questi cinque giorni, si consumano pasti specifici a basso contenuto calorico e poveri di proteine e carboidrati. La dieta mima-digiuno preconizza una restrizione calorica significativa, con l’obiettivo di fornire circa 500-800 calorie al giorno. La maggior parte delle calorie proviene da grassi sani, mentre le proteine e i carboidrati sono limitati. Gli alimenti consentiti includono verdure a foglia verde, avocado, noci, semi e alcune minime quantità di carboidrati complessi.

Giorni 6-30 (Fase di alimentazione normale): Dopo i cinque giorni di mima-digiuno, si ritorna a una dieta normale, ma sana ed equilibrata, senza restrizioni caloriche significative. Durante questo periodo, si dovrebbe consumare una dieta varia ed equilibrata, comprensiva di proteine, grassi, carboidrati e altri nutrienti essenziali.

Si ritiene che la dieta mima-digiuno possa fornire benefici per la salute simili a quelli del digiuno periodico, ma senza la necessità di astenersi completamente dal cibo per lunghi periodi. Questo schema permette al corpo di sperimentare alcuni dei vantaggi del digiuno, come l’attivazione di meccanismi di autoricambio cellulare (autofagia) e la riduzione dei fattori di rischio per alcune malattie croniche, senza gli effetti negativi del digiuno prolungato.

Alimenti specifici per la dieta mima digiuno

colazione sana e bilanciata
Pasti ben bilanciati e poveri di carboidrati sono alla base della dieta mima digiuno

Per essere più pratici e darti un’idea precisa di quale possa essere la composizione di una dieta ben calibrata sulla base della mima digiuno, segui questo schema, variando gli alimenti sulle differenti giornate.

  • Giorni 1-5 (Fase di mima-digiuno):

    Colazione:
    Tè verde o tisana senza zucchero.
    Una piccola porzione di noci o semi (mandorle, noci, semi di lino).
    Pranzo:
    Insalata di verdure a foglia verde condita con olio d’oliva e aceto balsamico.
    Mezza tazza di avocado a fette o guacamole.
    Una zuppa di verdure senza patate o altri carboidrati.
    Spuntino pomeridiano:
    Un pezzo di frutta a basso contenuto di zucchero (come mirtilli o lamponi).
    Cena:
    Zuppa di verdure leggera (senza patate o altri carboidrati).
    Una piccola porzione di pesce magro (come il salmone) o tofu.
    Un piatto di verdure cotte al vapore (broccoli, cavolfiore, ecc.).
  • Giorni 6-30 (Fase di alimentazione normale):

    In questa fase, si dovrebbe tornare a una dieta normale, ma sana ed equilibrata. Si può includere una varietà di alimenti come proteine magre (pollo, pesce, legumi), carboidrati complessi (riso integrale, quinoa, patate dolci), grassi sani (avocado, olio d’oliva, noci) e una buona quantità di verdure e frutta.

È essenziale mantenere un adeguato apporto calorico e nutrizionale durante la fase di alimentazione normale e assicurarsi di includere tutti i nutrienti essenziali nella dieta.

Ricordate sempre di bere abbondante acqua e seguire una dieta equilibrata per mantenere una buona salute durante l’intero ciclo mensile.

Ancora una volta, è fondamentale sapere che la dieta mima-digiuno è una strategia alimentare particolare e non è adatta a tutti. Consultate sempre un professionista medico o un nutrizionista per una valutazione individuale e per ricevere consigli personalizzati prima di iniziare qualsiasi tipo di regime alimentare significativo.

Argomenti