Vai al contenuto

Fnomceo, ‘servono 30mld di risorse straordinarie per personale’

Fnomceo, ‘servono 30mld di risorse straordinarie per personale’

Roma, 7 apr. (Adnkronos Salute) – “Apprezziamo la volontà del ministro della Salute Orazio Schillaci di aumentare il Fondo sanitario nazionale, portandolo a 131 miliardi per ridurre il divario tra finanziamento e spesa sanitaria che oramai si è attestata lo scorso anno a 133 miliardi. Continuiamo a pensare, tuttavia, che occorra un finanziamento straordinario che vincoli le risorse sul potenziamento del personale e dei professionisti sanitari. Molti analisti sanitari stimano in 30 miliardi questo stanziamento, che servirebbe per pagare gli stipendi ai professionisti sanitari oggi assenti sul territorio, aumentare le remunerazioni ai medici, sia in ospedale che sul territorio, e ai professionisti della salute, aumentare il numero degli addetti in sanità, garantendo a tutti gli operatori sanitari un welfare sociale ancora oggi assente in larga parte del Paese”. Lo chiede il presidente della Fnomceo, la Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri, Filippo Anelli, tornando sugli ultimi provvedimenti del Governo in tema di sanità.

“Servono infine modifiche al Dl Bollette – aggiunge – nella parte in cui si creano differenze tra medici, come, ad esempio, tra medici di diversi reparti o, nell’ambito dell’emergenza-urgenza, tra quelli che operano nei pronto soccorso e quelli che operano nel servizio 118”.