Vai al contenuto

Investimenti da 32 milioni di euro per il sito di Novartis a Torre Annunziata

Investimenti da 32 milioni di euro per il sito di Novartis a Torre Annunziata

Milano, 27 mar. (Adnkronos Salute) – Un investimento da 32 milioni di euro per ampliare il sito produttivo di Novartis Italia a Torre Annunziata, Napoli. Il piano, che ha ricevuto l’approvazione del commissario per la Zes (Zona economica speciale) campana Giuseppe Romano, prevede “la creazione di uno spazio dedicato allo sviluppo, all’innovazione e alle nuove tecnologie nel campo delle Life Science, che permetterà di raggiungere sempre più pazienti nel mondo puntando su tecnologie all’avanguardia e potenziando la capacità produttiva del sito”, spiega la filiale italiana del gruppo farmaceutico svizzero.

Oggi – sottolinea l’azienda in una nota – il Campus Novartis di Torre Annunziata rappresenta uno dei poli industriali più importanti del Sud Italia, specializzato nella produzione di farmaci salvavita principalmente nelle aree oncologia, cardiovascolare e neuroscienze per tutto il mondo, con un valore strategico per il gruppo a livello globale. “Il sito di Torre Annunziata rappresenta per noi un fiore all’occhiello – dichiara Valentino Confalone, amministratore delegato e Country President di Novartis Italia – Questo nuovo traguardo ribadisce l’importanza di creare collaborazioni virtuose con le istituzioni locali a beneficio dell’attrattività e della crescita produttiva di aree ad alto potenziale di sviluppo tecnologico, che possono contribuire all’innovazione del nostro settore”. Afferma Sabino Di Matteo, Ad del Campus di Novartis Torre Annunziata: “Lo stabilimento rappresenta uno dei siti più strategici al mondo del gruppo per le produzioni solide orali. La qualità e la competenza delle risorse umane del sito, unite agli ingenti investimenti in tecnologia e infrastrutture, accresceranno la nostra capacità di raggiungere con medicamenti essenziali e innovativi sempre più pazienti al mondo”.

Nel 2021 – ricorda Novartis – il sito di Torre Annunziata è stato certificato dall’Agenzia americana del farmaco Fda e nel 2022 le autorità regolatorie hanno approvato la produzione per il mercato cinese, andando a consolidare la capacità produttiva del polo che nell’ultimo anno ha superato i 100 milioni di confezioni all’anno e che si prevede raggiunga prospetticamente quasi 150 milioni di confezioni annue afferenti a più di 118 mercati al mondo. Grazie al nuovo piano di investimenti Novartis Italia – che nel 2022 ha realizzato un fatturato di oltre 1,7 miliardi di euro, 78 milioni dei quali ottenuti grazie all’export – rafforza ulteriormente il suo impegno nel generare valore e innovazione nelle principali aree terapeutiche in cui opera.